openPetition wird europäisch. Wenn Sie uns bei der Übersetzung der Plattform von Deutsch nach Deutsch helfen wollen, schreiben Sie uns.
close
Bild zur Petition mit dem Thema: nato a Amburgo Selma non possono essere espulsi! nato a Amburgo Selma non possono essere espulsi!
  • Von: Europäisches Zentrum für Antiziganismusforschung mehr
  • An: Hamburger Bürgerschaft, Hamburger Senat, ...
  • Region: Hamburg mehr
    Kategorie: Minderheitenschutz mehr
  • Status: Die Petition wurde abgeschlossen
    Sprache: Italienisch
  • Beendet
  • 1.241 Unterstützer
    294 in Hamburg
    Sammlung abgeschlossen.

nato a Amburgo Selma non possono essere espulsi!

-

Deutsche Petition | petiție română | English petition | Pétition en français | Magyar petíciót | Petición en español | petição português

Selma è di 13 anni, e Romni nato ad Amburgo. L'utente non può essere espulso in Montenegro, dove i Rom sono la discriminazione e l'esclusione antiziganistisch. Non sa il paese e la lingua. Amburgo è la loro casa. lì non avrete modo di condurre una vita dignitosa. Vorrebbero continuare la loro carriera scolastica di successo ad Amburgo.

Dopo 13 anni, con una tolleranza (sospensione della deportazione), si dovrebbe ora essere espulsi. Solo per una felice coincidenza, non è stato trovato con la madre dalla polizia a casa e quindi non arrestato e deportato.

Entra per il diritto di rimanere di Selma ad Amburgo.

Begründung:

La disintegrazione dei Balcani Rom in Germania e l'uso di Antiziganismus sociali

Decenni che vivono in Germania rom essere espulsi in massa nei cosiddetti. Paesi di origine sicuri, che serve solo la maggioranza della popolazione è al sicuro. Per gli interessati, anche questi sono i cosiddetti paesi d'origine sicuri. Tutto ciò, semplicemente non è sicuro. La sofferenza delle famiglie rom da spostare da una cassetta di sicurezza per loro la Germania in un futuro non garantito, nella ex Jugoslavia, non sembra essere degno di nota. I maggiori partiti sembrano avere solo faglie normali nella testa. E chi è più adatto per la deportazione? I Rom! La lattina in ogni caso nessuna sofferenza. Per la deportazione di coloro che vivono integrata, per quanto abbiamo permesso loro questa. ma era Consente almeno assorbimento un'energia di oltre due ore al giorno. Perché? Così la Roma deve rimanere in uno stato di tolleranza (= sospensione della deportazione) e può quindi essere non guadagnato diritto a un permesso di soggiorno. Nella distruzione della Roma, la Antiziganismus tedesco dimostra chiaramente; La tolleranza deve essere mantenuta fino a quando un opzione di rimozione è. Dedicato ha una situazione perversa, attribuito nato qui le persone che sono cresciuti qui una nuova casa ottengono con loro assolutamente nulla, ma si connette nulla, se non la fuga dei genitori da questi paesi. La parità di trattamento di acquisire per nascita una cittadinanza tedesca verrà negato. Buona l'integrazione non è interessato. Famiglie e bambini sono senza pietà traumatizzati dalla deportazione. Questo approccio mostra in Germania contro l'atteggiamento antiziganistic radicata della popolazione di maggioranza di questo popolo. Una nazione che voleva sterminare gli nazisti tedeschi. Decenni di misure di integrazione dei rom nei comuni vengono gettati in mare per dimostrare che la Germania di nuovo deportare la sua minoranza impopolare. Qualcosa la gente parti non hanno sul radar. In primo luogo, tali misure possono i diritti non superare in astuzia che sa chi è l'originale come un partito e la scelta, non importa quanto parti della gente sono diritti anbiedern. In secondo luogo, i rom, non sta succedendo. Se vivranno e deportato più di 20 anni ad Amburgo, sono tornati ad Amburgo, non appena questo è possibile. Negli anni successivi è chiaramente prevedibile che i cosiddetti. Paesi di origine sicuri presto l'Unione europea avranno. Poi, al più tardi, le persone sono di nuovo. Assaggiato ha una generazione di Roma, senza prospettiva. Chiamo per la parità di trattamento di tutte le vittime della persecuzione nazista e per fermare la deportazione di Selma.

A nome di tutti i firmatari / interno.

Amburgo, 2016/01/11 (attivo fino al 2016/07/11)

Im Namen aller Unterzeichner/innen.

Hamburg, 02.11.2016 (aktiv bis 07.11.2016)


Debatte zur Petition

Noch kein PRO Argument.
>>> Schreiben Sie das erste PRO-Petition Argument

Noch kein CONTRA Argument.
>>> Schreiben Sie das erste CONTRA-Petition Argument