Security

Una conferenza europea sulla sicurezza contra: guerra in Ucraina e pericolo di guerra nucleare!

Petition is directed to
OSCE; NATO; EU; UN
18 Supporters 18 in European Union
0% from 1,000,000 for quorum
  1. Launched 16/10/2022
  2. Time remaining 13 days
  3. Submission
  4. Dialog with recipient
  5. Decision

I agree to the storage and processing of my personal data. The petitioner can see name and place and forward this information to the recipient. I can withdraw my consent at any time.

Sembra esserci solo una via praticabile per uscire dalla fatale logica di escalation della guerra in Ucraina e quindi dal pericolo di una guerra nucleare

In primo luogo: rendere chiaro a la Russia di Putin in modo risoluto e pratico che l'Ucraina e l'"Occidente" non permetteranno una vittoria militare, un'annessione violenta di parti dell'Ucraina , nonché un chiaro avvertimento che l'uso di armi nucleari "tattiche" in Ucraina o altrove con le conseguenze per tutta l'Europa e il mondo (fall-out) deve essere visto come un attacco anche all'UE e alla NATO, e non può avere altra conseguenza che l'eliminazione della capacità della Russia di continuare a fare una simile guerra, con tutti i mezzi necessari. 

Secondo: allo stesso tempo (!) un'offerta per negoziare con la Russia che Putin non può rifiutare e che apre a lui e ai suoi simpatizzanti una via d'uscita dalla guerra che salva la faccia

Più specificamente: 

Primo: consegna coordinata a livello europeo di armi che consentiranno all'Ucraina di agire efficacemente (!) contro la potenza occupante russa , in particolare la consegna dei mezzi corazzati disponibili, ciò è dei blindati per trasporto truppe e dei principali carri armati, in particolare Leopard I e II e Marder, in connessione con un numero sufficiente di sistemi antiaerei (Iris-T SLM, Patriot, ecc.) per proteggere le grandi città, e sistemi di artiglieria per distruggere in profondità le infrastrutture nemiche (HIMARS, MARS, Panzerhaubitze 2000, ecc.), oltre a fornire il necessario armamento per il combattimento ravvicinato e la logistica e la fornitura necessarie di munizioni ed energia, riparo, vestiti e cibo. 

Secondo: convocare quanto prima una grande "Conferenza europea sulla sicurezza" a Berlino , avviata e organizzata dall'OSCE, dalla NATO e dall'UE , se possibile sotto l'egida dell'ONU , con un invito e offerte concrete a negoziare con la Russia. La Conferenza sulla sicurezza di Monaco (MSC) potrebbe fungere da forum di lavoro preparatorio, seguito prontamente da una conferenza ufficiale dell'OSCE. 

Gli obiettivi principali dovrebbero essere offerti o mirati: 

1.   Istituzione di una zona di sicurezza europea neutrale senza armi offensive, tenendo conto degli interessi di sicurezza sia della NATO che della Federazione Russa con garanzie di sicurezza efficaci; 

2.   Chiarimento dello status delle aree contese (Donbas, Crimea) mediante referenda in circostanze democratiche monitorate a livello internazionale (cioè almeno dopo il ritiro della Russia, dopo la smilitarizzazione [sotto la protezione delle Nazioni Unite], dopo il ritorno dei profughi, dopo un periodo sufficientemente lungo di campagna libera di informazione e discussione, gestita e monitorata a livello internazionale, a scrutinio segreto). 

Ulteriori suggerimenti possono essere trovati nella seguente motivazione.

Reason

È chiaro a tutti: la Russia non deve vincere questa guerra! L'Ucraina sarebbe poi solo l'antipasto per un banchetto con più portate... (cfr Hitler, i Sudeti, ecc.) È anche chiaro: la Russia di Putin non può perdere questa guerra! Perché sarebbe un'umiliazione insopportabile non solo per Putin, ma anche per molti russi!

Di fronte a una sconfitta convenzionale imminente, Putin e la sua camarilla hanno un solo mezzo di autodifesa: le armi nucleari! Se si vuole fermare questa logica psicologica fatale, bisogna trovare una via d'uscita concreta e rapida dalla guerra in Ucraina! Quale potrebbe essere una tale via d'uscita?

Attualmente sembrano esserci solo due partiti: uno chiede più armi per gli ucraini affinché l'Ucraina "vinca" (cioè scacci i russi dal loro paese); gli altri gridano: "Niente armi in Ucraina! Negoziate con Putin!" E tra questi due campi, così è l'impressione, non c'è niente .

E questo centro inesistente sarà l'unica soluzione possibile al conflitto: da un lato, usare mezzi militari per segnalare chiaramente a Putin e alla sua cricca che non possono vincere la guerra! E questo significa fornire un sostegno militare efficace all'Ucraina invece di prolungare a malincuore la guerra, le morti e le atrocità. D'altra parte, però, fare attivamente un'offerta per negoziare con Putin, che da un lato lui non può rifiutare e dall'altro gli permette una via d'uscita salva-faccia! Cosa potrebbe essere?

La giustificazione ufficiale di Putin per la guerra - per non dire la sua pretesa - era che la malvagia e aggressiva NATO = USA si stava avvicinando pericolosamente alla Russia povera e amante della pace, quasi circondandola per piazzare le sue armi offensive al confine con la Russia. (Presumibilmente il vero motivo principale, tuttavia, è il ripristino della "santa Rus", il desiderio di Putin di passare alla storia come "Vladimir II". ) La "narrativa" dell'avanzata aggressiva NATO = USA, sostenuta dai vassalli dell'UE , era ed è il vento nelle vele di Putin. Questo vento deve essere tolto dalle vele di Putin. E questo può logicamente accadere solo se la NATO e l'UE , idealmente insieme all'Ucraina, faranno una grande offerta di pace a Putin! Quindi: programmare attivamente una grande "Conferenza di pace europea", invitare Putin e chiarire fin dall'inizio che alla Russia viene offerto un trattato di sicurezza il cui obiettivo principale è una zona di sicurezza in cui non siano di stanza armi offensive minacciose. Sarebbe particolarmente vantaggioso se anche l'Ucraina si offrisse di non aderire alla NATO , il che non esclude che l'Occidente rinforzi militarmente l'Ucraina al punto da essere capace di autodifesa, o che l'Ucraina riceva una garanzia di sicurezza credibile.

E cosa dovrebbe succedere con i territori occupati o annessi ? Non resta che la possibilità, che può essere accettata anche da tutti poteri democratici, che questi referenda si ripetano di nuovo a condizioni democraticamente accettabili. Alternative da offrire: indipendenza; federazione come stati in gran parte liberi con l'Ucraina o la Russia; Incorporazione come distretti amministrativi in Ucraina o Russia. Putin dovrebbe acconsentire a tale ripetizione dei referenda - sotto corrispondente pressione - perché dovrebbe mostrarsi fiducioso che il risultato della prima votazione si ripeta, perché la maggioranza della popolazione di origine russa non può ancora desiderare altro che tornare nella Russia tanto amata...

Un'alternativa o un'aggiunta potrebbe essere che l'Ucraina - nell'ambito di una politica di tolleranza multiculturale - offra diritti speciali alla popolazione di lingua russa e a quella di origine russa, ad esempio: russo come seconda lingua ufficiale, lingua e cultura russa nelle lezioni nelle scuole, promozione della cultura russa. Anche questo eliminerebbe la propaganda di Putin e smaschererebbe la menzogna del "regime neonazista a Kiev".

  Con un trattato di sicurezza di questo tipo in mano, Putin può porre fine alla guerra, tornare a casa trionfante e dire: "Vedete! Abbiamo vinto! L'Occidente ha ceduto, ha ritirato le armi e ha convenuto che i nostri compatrioti russi in Ucraina siano liberi di decidere su se stessi e vivere la loro cultura! La Russia ha dimostrato la sua potenza e ha ampliato la sua influenza! La Russia è di nuovo una grande potenza nel mondo". Eppure la NATO non avrebbe fatto altro che adempiere alla sua funzione di alleanza di difesa per il mantenimento della pace.

Thank you for your support, Hilmar H. WERNER from Berlin
Question to the initiator

Not yet a PRO argument.

No CONTRA argument yet.

Tools for the spreading of the petition.

You have your own website, a blog or an entire web portal? Become an advocate and multiplier for this petition. We have the banners, widgets and API (interface) to integrate on your pages.

Signing widget for your own website

API (interface)

/petition/online/una-conferenza-europea-sulla-sicurezza-contra-guerra-in-ucraina-e-pericolo-di-guerra-nucleare/votes
Description
Number of signatures on openPetition and, if applicable, external pages.
HTTP method
GET
Return format
JSON

Help us to strengthen citizen participation. We want to support your petition to get the attention it deserves while remaining an independent platform.

Donate now