Region: Mainz
Culture

Per la conservazione della Mainzer Steinhalle come spazio museale del Landesmuseum Mainz

Petition is directed to
Parlamento statale della Renania-Palatinato
5.519 Supporters 1.944 in Mainz
100% from 1.800 for quorum
  1. Launched 07/05/2021
  2. Time remaining 5 days
  3. Submission
  4. Dialog with recipient
  5. Decision
I agree to the storage and processing of my personal data. The petitioner can see name and place and forward this information to the recipient. I can withdraw my consent at any time.

La “Römische Steinhalle” di Magonza è un museo che racchiude una delle più importanti collezioni di iscrizioni latine dell'antichità in tutta Europa. Questa cosiddetta “Sala delle Pietre” negli ultimi 5 anni è rimasta in gran parte vuota, di modo che il Parlamento della Renania-Palatinato potesse riunirsi nei suoi spazi mentre la sala plenaria veniva ristrutturata. Ora questo museo aspetta di essere riportato alla sua funzione originale.

Tuttavia, il presidente del Parlamento non vuole restituire la “Römische Steinhalle” alla comunità di Magonza in quanto spazio espositivo di iscrizioni romane, e - invece di allestire una mostra permanente di iscrizioni - intende stabilire un "Forum della Democrazia" (si vedano gli articoli nei quotidiani: https://zeitung.faz.net/faz/feuilleton/2021-04-21/macht-platz-beim-jupiter/600143.html?GEPC=s3, https://mainzund.de/wir-fuehlen-uns-hinters-licht-gefuehrt-freundeskreis-mainzer-landesmuseum-steinhalle-fuer-roemische-funde-erhalten/#comments).

La “Steinhalle” di Magonza non è il luogo adatto per un "Forum della Democrazia". Si tratta di un edificio delle ex scuderie del principe elettore, il cui scopo non è quello di accogliere oggetti di un'epoca che non si adattano all'intenzione di "uno spazio che rende la moderna democrazia parlamentare sperimentabile e comprensibile per tutte le fasce d'età". (https://www.landtag.rlp.de/de/aktuelles/detail/news/detail/News/landesmuseum-mainz-neue-kulturelle-und-politische-landmarke/-/-/)

Il Castello, dove il club giacobino di Magonza si riunì nel 1792/93, e il cosiddetto “Deutschhaus”, la sede del Parlamento della Renania-Palatinato, sono invece dei luoghi adatti che offrono anche spazi all’aperto per questo tipo di allestimento. Inoltre, alcuni anni fa è stata fondata la "Casa della Memoria per la Democrazia e l'Accettazione" (https://www.haus-des-erinnerns-mainz.de/) proprio di fronte alla “Steinhalle” di Magonza.

Reason

Con la riconversione della “Mainzer Steinhalle”, il mondo epigrafico e l'intero campo degli studi classici perderanno un laboratorio fondamentale della conoscenza nonché la possibilità di formazione di giovani studiosi e la promozione del futuro, così come un'importante vetrina della vita antica e della diversità. A nord delle Alpi non esiste alcun allestimento museale di iscrizioni latine comparabile.

Se i piani del Parlamento della Renania-Palatinato saranno attuati, la città di Magonza rischia di scomparire dalla percezione di un intero ramo della scienza.

Non vi saranno più escursioni al “Landesmuseum” da parte di archeologi e storici tedeschi e stranieri, perché la “Steinhalle” è il suo fulcro. Solo grazie al suo allestimento originario, essa potrà mantenere uno standard internazionale, presentando un numero incredibile di testimonianze dirette di persone vissute nell’antichità. La riduzione a "highlights culturali" ignora il valore espressivo delle iscrizioni tombali di 2000 anni fa, dei tributi agli dei, delle iscrizioni rinvenute sugli edifici, ecc. La diversità e la molteplicità delle testimonianze catturano il visitatore, gli mostrano i paralleli e le differenze con il mondo di oggi. Solo la diversità delle testimonianze antiche fornisce una visione reale e differenziata della vita di 2000 anni fa, informa in maniera completa e non lascia che l'antichità diventi un palcoscenico ridotto, uno sfondo senza contenuto e valore.

Con la riconversione della “Mainzer Steinhalle”, la città di Magonza perde un museo unico nel suo genere.

Non molte capitali europee possono vantare una storia lunga 2000 anni. E sono ancora meno le città che hanno un così ricco tesoro di testimonianze come Magonza raccolte nella “Steinhalle”, dove è possibile avvicinarsi alle persone "normali” vissute nell’antichità.

Thank you for your support, Prof. Dr. Michael Matheus from Mainz
Question to the initiator

Not yet a PRO argument.

No CONTRA argument yet.

Why people sign

  • Èlia CALILLI Folignano(A.p.)

    on 03 Jun 2021

    È fondamentale per l'acculturazione e la formazione scientifico-storica delle nuove generazioni, e la trasmissione del prezioso patrimonio valoriale ad esse connessa

  • on 01 Jun 2021

    Zeugnisse vergangener Jahrhunderte sollten für alle Menschen nicht nur virtuell, sondern vor allem vor Ort, in einem angemessenen Rahmen zugänglich sein. Nur so können wir unser gemeinsames Erbe schützen und unseren Nachkommen die "bellezza" der Vergangenheit vermitteln. Aurea Moguntia - das darf man nicht vergessen!

  • on 27 May 2021

    Si tratta di una raccolta di beni culturali di grande importanza!

  • on 25 May 2021

    I musei sono un bene comune universale

  • Civitella del Tronto

    on 25 May 2021

    Perché ora più che mai è necessario conoscere il passato.

Tools for the spreading of the petition.

You have your own website, a blog or an entire web portal? Become an advocate and multiplier for this petition. We have the banners, widgets and API (interface) to integrate on your pages.

Signing widget for your own website

API (interface)

/petition/online/per-la-conservazione-della-mainzer-steinhalle-come-spazio-museale-del-landesmuseum-mainz/votes
Description
Number of signatures on openPetition and, if applicable, external pages.
HTTP method
GET
Return format
JSON

Help us to strengthen citizen participation. We want your petition to get attention and stay independent.

Donate now

openPetition international